Una gita al Cimitero Monumentale di Milano

I cimiteri possono incutere ansia, tristezza oppure, come nel mio caso, possono stimolare un senso di pace e di spiritualità. Varie volte ho parlato di questa mia strana “passione” per i cimiteri, per questo, chi mi conosce trovava inspiegabile il fatto che ancora non avessi visitato il cimitero dei cimiteri di Milano: il Monumentale.

Inutile dirvi il fascino che ho subito fin da subito. La sua imponenza, dall’esterno, è solo un anticipo di quello che poi si trova al suo interno, a cominciare dal Famedio, dove è possibile trovare le tombe dei personaggi celebri di Milano, di coloro che hanno contribuito a fare la storia d’Italia e dei caduti delle varie guerre.

Ciò che stupisce, fin da subito, sono ovviamente le statue poste sulle tombe, i simulacri, i volti e i corpi scolpiti nella pietra che sembrano avere tutti una storia da raccontare. Impressionante sono le espressività, depositarie di una ricchezza storica e di una profondità misteriosa che avvolge e coinvolge qualsiasi visitatore attento e sensibile.

Percorrendo la navata centrale si giunge all’ossario centrale, riproposto in varie immagini rappresentative del cimitero; si supera la necropoli e, in fondo, si arriva al tempio crematorio. Impressionante, in questo caso, è la visita dei forni, dei binari che trasportano le bare nel forno e di tutte le urne (alcune antiche) che rivestono le gelide pareti.

Vi lascio ora a tutte le foto che non sono riuscita a trattenermi dal fare: alcune delle più spettacolari sono poste nella sezione del cimitero acattolico. Trovatele 😉

Spero di tornarci con ancora più consapevolezza e più tempo, per immergermi ancora una volta in storie mai raccontate, alla ricerca di quell’umanità che è difficile ritrovare, al di fuori delle mura del cimitero. Paradossale.

Annunci

7 pensieri riguardo “Una gita al Cimitero Monumentale di Milano

  1. Prima o poi vado anch’io a visitarlo (stavo scrivendo “ci vado anch’io” 😀 ).
    Comunque queste “tombe di lusso” mi fanno pensare a come l’umano tenti di usare i soldi anche per la morte.
    Mi pare un tentativo di smentire la “livella” di Totò…. e invece, pur con una lapide belissima, sempre morti si finisce.

  2. anche a me piace scorrere la vita che pulsa nei cimiteri, ma mi è più facile sentirla in quelli piccoli, dimenticati e spogli che puoi trovare in montagna o in faccia ai laghi o spersi tra le risaie, piccole oasi di terra circondate dall’acqua.
    ml

    1. Ma sai che anche io?! Erano anni che dicevo di volerlo visitare ma, si sa, quando abbiamo le bellezze a portata di “zampa” tendiamo a rimandare… Comunque sia, se ti capita il momento giusto, coglilo! È un posto davvero suggestivo 🙂

E tu che ne pensi? :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...