La scuola sarebbe “buona” senza certi genitori

Non mi era mai capitato di essere oggetto di lamentele sul lavoro. Non mi era mai capitato nemmeno di essere oggetto di lamentele basate sulla menzogna.

Lavorare con i bambini è difficile, bisogna essere portati per farlo e soprattutto ci vuole una formazione adeguata. Anche con tutto questo, rimane un lavoro difficile perché ogni giorno si cerca di educare persone, anzi, di educare “buone persone“.

family-disputes-008Ma come si può fare quando queste persone, seppur piccole di età, abitano in una casa con delle “piccole persone” come genitori? Impossibile.

La scuola è un posto speciale e sarebbe migliore, sarebbe davvero una “buona scuola” se certi genitori non esistessero proprio sulla Terra. Anzi, sarebbe un mondo migliore.

Mi metto nei panni dei genitori e so quanto è straziante non sapere nulla delle 7 ore in cui il figlio è a scuola. In lui si cercano risposte e spiegazioni su come si è svolta la giornata, ma queste spesso non arrivano perché, si sa, alcuni bambini non raccontano nulla. Io ero proprio una di loro 😀

Certo è che se di problemi non ce ne sono, se il bambino è sereno e tranquillo e lo dimostra, allora ficcare il naso su temi che non ti riguardano, cara “piccola mamma” è deleterio.  Se poi tu sei talmente cretina che pensi che tuo figlio impererà l’inglese solo perché tu, maccheronica in ogni fibra, gli parli in italiese… Oh my god.

Che dire, a quella madre degenere ho già augurato tutto ciò che il karma potrà riservarle. Chi lavora con me è dalla mia parte perché è quella del buon senso e della “non menzogna”. L’unico mio dispiacere è per il figlio che, come molti altri bambini, è costretto a crescere in un ambiente che lo vuole “storto” anche quando è dritto. Shame on you, little mum. 

childrenunderpressure_23

 

Advertisements

7 pensieri riguardo “La scuola sarebbe “buona” senza certi genitori

  1. Lasciamo stare. C’è tutta una generazione di quarantenni che giocano a fare i fighi, prima dei genitori, prontissimi però a criticare gli altri quando le cose non “quadrano” nel loro piccolo, squallido, mondo fatto di iPhone 6S, SUV, sedute dall’estetista, feste di compleanno che diventano gare di sfoggio, ignoranza senza fine che li divora. Io lavoro in una scuola privata e convivo con una marea di casi clinici il cui problema principale sono per l’appunto i genitori.

  2. Purtroppo le mamme/bambine sono un fenomeno sempre più presente nelle scuole, vedo i genitori dei compagni di mia sorella e vedo come i miei genitori inorridiscano ad alcune loro uscite.
    Quel che è peggio è l’effetto che hanno sui figli, perché per quanto nervoso possano creare ad un insegnante, almeno è un adulto.
    Coraggio!

E tu che ne pensi? :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...