Speciale Halloween: andiamo a Salem, Massachusetts (USA)

Salem è la città delle streghe per antonomasia, festeggiare Halloween in questo luogo è sicuramente un’esperienza unica, ma la storia di questa città del Massachusetts è ancora più interessante di quello che si può vivere e respirare oggi.

Chi è appassionato o, semplicemente, si interessa a quel periodo oscuro conosciuto come “caccia alle streghe” si sarà sicuramente imbattuto in racconti raccapriccianti che riguardano Salem. Per chi invece ancora non lo conoscesse, ci sono dei romanzi che possono avvicinare al tema; tra quelli che ho letto io cito Le figlie del libro perduto, La lettera scarlatta, Il viaggio della strega bambina, Se fossi una strega.

Sono ovviamente dei romanzi, ma alcuni di questi (se non tutti) affondano le radici nei documenti storici della città di Salem del XVII secolo, quando infuriò il processo alle streghe del 1691-2. Infiniti, poi, sono i film, le serie televisive e la letteratura che riprendono il tema “Salem”.

Al di là della stregoneria e della magia che inevitabilmente affascinano qualsiasi persona un po’ curiosa, è interessante scorgere, dietro ogni fiction, l’orrore che le donne hanno dovuto subire per il semplice fatto di essere guaritrici, conoscitrici delle erbe, seguaci di una religione molto antica o di tradizioni millenarie. Per non parlare dell’isteria che dilagò in una società altamente puritana.

Salem è quindi un simbolo carico di significati e ancora oggi, nonostante il turismo di massa all’americana – quindi un po’ artificioso – in alcuni punti della città è possibile scorgere i tratti di un passato importante quanto tragico. Il processo alle streghe, infatti, fu uno dei più atroci: 19 persone giustiziate, 55 uomini e donne torturati, 150 imprigionati e 200 accusati di stregoneria.

Ma veniamo a oggi: Salem, nel cuore del New England, ha il tipico fascino di una storica cittadina statunitense situata tra l’oceano e il verde della regione. Tra le attrazioni turistiche più importanti c’è la Pickman House, costruita nel 1664 e che conserva il tipico stile del primo colonialismo americano. La seconda casa più antica della città è Gedney House, datata 1665, in cui oggi si possono fare brevi e rare visite (su prenotazione).

La casa più famosa è, neanche a dirlo, la Casa della strega, l’unico edificio che ha avuto un ruolo importante durante il periodo del Processo. È stata la casa del giudice Jonathan Corwin, che ha abitato qui dal 1675 e che ha svolto indagini proprio quando iniziavano i primi sospetti di stregoneria.

Ma a Salem non è solo streghe, è anche storia, come testimonia il Villaggio dei Pionieri, che riproduce la Salem del 1630, quando i primi esploratori europei sbarcarono in queste terre. È un vero e proprio museo vivente, dove respirare l’atmosfera di secoli passati.

Per tutto il mese di ottobre, poi, si succedono eventi di ogni tipo legati alla stregoneria, che culminano, neanche a dirlo, la notte di Halloween, con una parata “delle streghe” e spettacolari fuochi di artificio.

È un vero e proprio Festival di Halloween, che accoglie fino a 250 mila persone, con tour di ogni tipo (come quello dedicate alle case infestate da fantasmi o quello dei gatti neri), balli, bancarelle, rappresentazioni teatrali e concerti. Per informazioni dettagliate, visitate il sito Hounted Happenings. Non mancano anche corsi di crescita spirituale, tour dedicati alla storia,

Ho il sospetto che sia un po’ un parco divertimenti per grandi e piccini, per questo un giorno spero, sì, di andare a Salem, ma magari quando la città è più tranquilla, ad autunno inoltrato, nel mese di novembre magari… Qualcosa mi dice che sarà ancora più suggestivo 🙂

Questo slideshow richiede JavaScript.

Immagini liberamente tratte da Internet, se qualcuno ne riconosce una propria, prego di comunicarmelo, provvederò a rimuoverla o a inserire i dovuti crediti.

Annunci

10 pensieri riguardo “Speciale Halloween: andiamo a Salem, Massachusetts (USA)

    1. Grazie mille! Mi fa molto piacere il tuo parere! In verità ci sarebbero mille altre cose da dire e approfondire… cercherò di fare qualcos’altro entro ottobre proprio dedicato alle origini di Halloween (che poco ha a che fare con la zucca) 🙂

E tu che ne pensi? :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...