Ci vorrebbe un bravo psicoanalista

Non so se anche a qualcuno di voi capita di fare sogni strani. No, che dico strani, strazianti. Di quelli che sembrano più veri del vero, di quelli che ti lasciano in gola un senso di disperazione totale. Di quelli che, anche dopo il risveglio, sembrano veri e, anche se non lo sono, ti lasciano un senso di terrore perché “potrebbe essere”.

Dreams-1 Oggi, lunedì (che bell’inizio settimana) è uno di quei “the day after”. Mi sono svegliata così, con questo senso di perdita, di disperazione, di tristezza infinita. E non passa.

Il sogno, al di là del contenuto, aveva tutte le caratteristiche che ha la realtà quando ti manca la terra da sotto i piedi, quando succede qualcosa che ti cambia la vita in peggio, colorandola di nero.

E allora vorrei tanto stendermi sul lettino e parlare con l’analista che mi analizzi il sogno, per esorcizzarlo, per elevarlo in modo catartico a una riflessione su ciò che c’è che va e non va nella mia vita o, meglio, nel mio inconscio. Che cosa sta capitando? Perché da sola proprio non ci riesco. Diciamolo, è impossibile se non si hanno le competenze giuste.

E, sì, anche se ho mangiato pesante la sera prima, so bene che c’è di più.

Però, almeno, uno ci prova a fare un’analisi del periodo che si sta passando. E quello a cui arrivo, da sola, è ben poco, ma è almeno una base di partenza. Cominciamo dagli aspetti negativi.

  1. Sun-barge-Jung-21-e1350085711747Sto cambiando vita, lavoro, aspettative, prospettive.
  2. Ho paura, eccome, del futuro, della vita futura.
  3. Ho chiuso i rapporti con persone che hanno voluto chiudere i rapporti con me, senza sapere perché, lasciando un’amarezza profonda e un senso dell’amicizia inesistente. Accumulo delusioni su quel fronte.
  4. Ho più ansia del solito, che però non si manifesta con la solita insonnia, ma con paure e apprensioni più o meno generalizzate e molto più acute e frequenti.
  5. Ho paura, in generale, di sprecare la mia vita.

Ecco qui, i vari punti salienti del momento. Di contro, ho anche vari aspetti positivi che caratterizzano questi giorni:

  1. Il nuovo lavoro mi lascia sperare in una vita migliore e più umana.
  2. Il futuro dipende da me, ora lo so, e mi sto muovendo per colorarlo come voglio io.
  3. Ho vicino persone splendide, oltre alla mia famiglia che è un supporto totale. Ho anche conferme di amicizie inestimabili.
  4. Dormo.
  5. Faccio cose, vedo gente. Insomma, vivo più di prima.

Quindi io non ne vengo a capo. Aspetto solo che oggi passi, che la prossima notte sarà migliore e rimando la telefonata all’analista. Per ora.

Annunci

7 pensieri riguardo “Ci vorrebbe un bravo psicoanalista

  1. Io raramente faccio (o forse non li ricordo), sogni brutti. Ho scritto di recente un racconto sul blog dove per il protagonista il sonno e un luogo dove si rifugia e si conforta. Incredibile ma per me è così, quasi come tornare nel ventre materno, una sorta di autoprotezione della mia psiche.

  2. Ed io cosa ne penso? Bella domanda. Sto attraversando un periodo simile al tuo Bia, riguardo al futuro intendo, e le notti insonni mi riportano ricordi ma soprattutto “premonizioni”. Devo disegnare il prossimo futuro ma ho già realizzato tanto e non so più cosa “inventare”. Sono stato scaricato sette mesi fa giù dal treno (freccia bianca, non quello di Louders) e adesso sto cercando un sogno nuovo ma il tempo (ormai) mi nega prospettive a lungo termine. Riprenderò un sogno già fatto e concluso. Chissà forse mi potrà dare nuove immagini nelle quali perdermi, la vita è una continua occasione di incontri.
    E’ duro non avere una “fede” né un analista in cui “credere”. Ed ancora più duro sapere cosa ha “generato” tutto questo.
    C’è un futuro da vivere: vi aspetto lì.

    1. In bocca al lupo Renato, davvero. Attraversare certi momenti è tanto fisiologico quanto dura. Io mi riservo sempre la possibilità di fare quella chiamata al terapista se le cose non migliorassero 😉

  3. Bè, direi che sei stata più che brava ad analizzare questo sogno. Io sono in terapia da quasi sei mesi e sogno tanto, ma davvero tanto, e faccio parecchi brutti sogni. I cambiamenti, in generale, possono scombussolare, io, ad esempio, sono una persona molto ansiosa e basta veramente poco. Ci sono molti psicoterapeuti che si basano molto sui sogni e la loro interpretazione. devo dire che mi sto trovando molto, mi capita anche di riuscire a fare dei collegamenti dopo giorni o addirittura mesi, ed il terapeuta è un’ottimo punto fermo, direi necessario in queste introspezioni. Ecco, non è che ti sto mandando dal’analista, ma mi sono trovata bene ed è una cosa che consiglio a chiunque! Un altro suggerimento che vorrei darti e poi prometto di finirla! Scrivi questo sogno da qualche parte prima di dimenticarlo, averlo annotato da qualche parte può sempre tornare utile 😉
    E scusa lo sproloquio!!

    1. Grazie Karen! Nessuno sproloquio, anzi, grazie molte del tuo commento. Un po’ ti invidio, visto che sei in terapia: ci sono stata anche io anni fa e anche io lavoravo molto sui sogni, ecco perché anche oggi dò loro molta importanza e cerco di capire da cosa sono generati (anche se è davvero impossibile capirli davvero senza una guida!).
      Diciamo che è in giorni come questo che vorrei tanto avere ancora la possibilità di parlarne con qualcuno che ne sa. Ad ogni modo, la terapia, a prescindere dai motivi per cui uno la fa, è davvero una cosa utile e preziosa che anche io consiglio a tutti, anche a chi pensa di conoscersi bene. Diciamo che è un percorso di conoscenza inestimabile, altro che 🙂
      In bocca al lupo per tutto e grazie ancora per il tuo messaggio!

      1. Secondo me è difficile, ma non impossibile, infatti sei riuscita a cogliere alcuni dei punti fondamentali che potrebbero averti spinta a fare questo brutto sogno. Poi sì, parlarne con chi ne sa davvero è un altro conto! Ma sei già mille passi avanti per aver riconosciuto tutti questi aspetti! Crepi! E in bocca al lupo anche a te, ti auguro tutta la serenità possibile 🙂

E tu che ne pensi? :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...