Parola del giorno: “Evasione”

C’è quella fiscale, quella carceraria, quella della corrispondenza. Ma quello che mi interessa di più è quella figurata, quel modo tutto nostro che abbiamo di sottrarci all’oppressione del… reale.

Più ci penso e più mi rendo conto che è come una droga, per fortuna non fa male però o, almeno, non così tanto. Un libro, un film, un viaggio, una storia, un sogno, un gioco, una passeggiata… potrebbero tutti essere d’evasione, di fuga.

Per quanto mi riguarda, qualsiasi cosa che sia legata a una fuga è fondamentale per resistere alla realtà. Probabilmente avere una fervida immaginazione, fin da bambina, ha aiutato questo mio modo di affrontare il mondo: se non c’è evasione, tutto è noioso.

69b4d43327e6d0bb98eda48cd4f79d54Ecco che la gita fuori porta del weekend diventa ossigeno per affrontare una settimana poco entusiasmante, un libro diventa la realtà parallela in cui posso immergermi senza colpo ferire, un film diventa un’esperienza che forse non avrò mai modo di vivere, una serie tv è un parco giochi dove incontrare personaggi bizzarri, un viaggio è un’evasione degli occhi, un racconto che scriviamo è un modo per sentirsi un po’ divini, un sogno è un luogo in cui cercare me stessa al di là dello specchio.

C’è evasione ed evasione, però. Quella costruttiva non spegne il cervello, lo attiva. Mi spiego: se mi perdo in un giochino elettronico per due ore, sto solo cercando una fuga dai pensieri, non un sentiero per scoprirne altri. È proprio la dimensione dell’altro e dell’altrove che rende l’evasione così preziosa.

Scoprire un nuovo mondo e riscoprirsi magari un po’ diversi da prima. Un’anticchia più diversi, non molto, ma quel tanto che basta per farci sentire vivi.

Una sola cosa mi perplime: il vocabolario, che definisce l’evasione come la «Liberazione da un ambiente, da una condizione morale o spirituale, o da un modo di vita, che siano divenuti insopportabili o siano causa di disagio e di sofferenza».

Se la liberazione fosse così semplice da raggiungere, saremmo tutti persone migliori.

***************************************************************************

dal vocabolario Treccani.it

Evasione: a. L’atto, l’effetto e il modo di evadere, fuga da un luogo. b. estens. Lo sfuggire al compimento di un dovere, o a un impegno. In partic., efiscale c. fig. Liberazione da un ambiente, da una condizione morale o spirituale, o da un modo di vita, che siano divenuti insopportabili o siano causa di disagio e di sofferenza: sognare l’edalla vita di tutti i giorniedalla realtà nell’immaginazionenel sogno. Con altro uso fig., letteratura d’e., .

Advertisements

16 pensieri riguardo “Parola del giorno: “Evasione”

  1. Bia cara io evado spesso e quanto più posso, l’evasione è il mio sanzavita, la mia valvola di sicurezza della pentola a pressione e molto semplicemente di sono portata geneticamente; ogni evasione costruttiva è buona e la fantasia è la sua miglior amica…spesso mi si chiede il perchè amo evadere nei miei mondi…beh, in questo sono piuttosto evasiva 😉
    un abbraccio…sempre ganzi i tuoi post !!! Mi laikano assai! 🙂

  2. Usare i sogni, l’immaginazione, non per fuggire dalla realtà bensì per crearla (ciò che c’è scritto in inglese sull’immagine) sono delle belle parole, ma purtroppo non è sempre possibile. Spesso ,ahimè, ahinoi, i sogni sono l’unico modo per avere una vita più eccitante di quella che abbiamo.
    Quindi preferisco la tua chiave di lettura dello stesso concetto: È proprio la dimensione dell’altro e dell’altrove che rende l’evasione così preziosa.
    Scoprire un nuovo mondo e riscoprirsi magari un po’ diversi da prima. Un’anticchia più diversi, non molto, ma quel tanto che basta per farci sentire vivi.

    Molto bella.
    ——–
    Io avevo anche scritto questo: https://sognatorefallito.wordpress.com/2014/10/17/parlare-da-soli-e-fantasticare/

  3. Ps. Scusa la confusione…il primo commento era per te…il secondo che ovviamente non c’entra nulla no… Io odio il lunedì…e gli occhiali da presbite… Scusami ancora Ciao

          1. La donna dalla coda d’argento, credo lo abbia scritto prima della Profezia…ma non sono sicura. È molto bello, a me ha cambiato ‘visuale’…

E tu che ne pensi? :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...