Scozia: 20 luoghi da non perdere

Se si tratta di sognare, la mia mente va sempre al prossimo viaggio, fattibile o meno che sia. Se penso a dove mi piacerebbe andare l’anno prossimo, mi viene in mente la Scozia, perché, dopo l’Irlanda, credo sia uno dei luoghi in cui posso soddisfare la mia sete di natura, storia, spiritualità e pace.

Vorrei respirare l’atmosfera delle Highland e perdermi tra verde, castelli e storie di ogni tipo. Stavo giusto cercando online gli itinerari, per capire costi e fattibilità, quando sono stata rapita dalle immagini che circolano in rete su questo meraviglioso Paese. Ho cercato di selezionare i posti che non vorrei perdermi e… è stata durissima! Sono davvero tanti gli angoli che vorrei esplorare, ve ne do un piccolo assaggio, in ordine rigorosamente sparso. Che ne pensate? 🙂

1. Edimburgo. Capitale della Scozia, è una delle città più famose di tutto il Regno Unito. Mi piacerebbe perdermi tra le sue strade colorate, magari sotto un cielo birichino, visitare il castello che sorge su uno dei suoi sette colli colli, sentire i profumi della old city e ovviamente gustarmi le leccornie scozzesi in uno dei suoi pub.

Questo slideshow richiede JavaScript.

2. Isola di Iona. Abitata da meno di 200 persone, ospita nei suoi antichi cimiteri numerosi re scozzesi, un’abbazia e un monastero, oltre alla celebre baia dai colori spettacolari.

Questo slideshow richiede JavaScript.

3. Foresta di Caledonia. In questa regione vivevano i caledoni, una tribù preceltica e qui sorge la foresta scozzese più estesa e celebre. È una foresta antica, ricca di profumi e con una vegetazione da fiaba: non è un caso che qui è ambientata una battaglia del leggendario re Artù.

Questo slideshow richiede JavaScript.

4. Dunnotar Castle. Posto su una penisola che si estende nel mare del Nord, è il tipico castello da saga fantasy, con una posizione strategica che nemmeno Tolkien… Le prime fonti in cui viene citate risalgono al VII secolo d.C. e da allora ha rivestito sempre un’importanza storica fondamentale. Qui Zeffirelli ha girato il film L’Amleto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

5. Callanish (Calanais). È un piccolo paese insulare, reso celebre dal monumento megalitico più suggestivo della Scozia. Si tratta di tredici pietre disposte in circolo e la sua costituzione risale al 2900-2600 a.C.

Questo slideshow richiede JavaScript.

6. Isola Eigg. È un’isola ecologica, completamente indipendente dal petrolio, alimentata da energie rinnovabili e sostenibili. Appartiene agli isolani dal 1997, che l’hanno acquistata letteralmente. Parliamone…

Questo slideshow richiede JavaScript.

7. Abbazia di Melrose. Fondata nel 1136 dai monaci cistercensi, è uno dei monumenti storici più importanti della Scozia. Aveva uno stile gotico, oggi una sua parte considerevole è in rovina, ma i possono ritrovare numerosi dettagli decorativi scolpiti con le immagini di santi e draghi, in puro stile nordico.

Questo slideshow richiede JavaScript.

8. Tobermory. Sorge sull’isola di Mull ed è un villaggio di pescatori abitato da circa 700 anime. È celebre per i suoi colori e per l’atmosfera tradizionale e pacifica che mette in pace col mondo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

9. Isola di Staffa. Fa parte delle Ebridi esterne ed è talmente disabitata, ma qui potete trovare pulcinella di mare e uno spettacolo della natura chiamato Grotta di Fingal, struttura geologica a colonne di basalto, con migliaia di pilastri (simili a quelli irlandesi della Giant’s Causeway).

Questo slideshow richiede JavaScript.

10. Loch Ness. Come si fa a non nominare il lago più celebre del mondo? Quello che ha ispirato film, racconti, fumetti, favole e chissà cosa altro? Voglio andare a trovare Nessie e i suoi vicini di casa, come il Forte Augusto. Già.

Questo slideshow richiede JavaScript.

11. Isola di Skye. Parte delle Ebridi interne, ha coste frastagliate e nonostante abbia una popolazione di oltre 9000 anime, qui operano indisturbati animali come aquile, foche e lontre. Sono loro che vorrei visitare, proprio nel mezzo della natura che le ospita.

Questo slideshow richiede JavaScript.

12. Isola di Arran. Si estende per oltre 400 chilometri quadrati ed è stata abitata sin dal neolitico. È montuosa e con caratteristiche geologiche uniche. Qui ci si perde, alla ricerca della sua ricca storia, a partire dai Vichinghi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

13. Castello di Eilean Donan. È situato su una piccola isola, Loch Duich, ed è stato costruito nel 1220, contro le incursioni vichinghe. È apparso in numerosi film, tra cui Highlander e 007, ed è la dimora del Clan MacRae: nel 2001 l’isola contava un solo abitante!

Questo slideshow richiede JavaScript.

14. Glencoe. È la zona collinare della Scozia, con valli strette e foreste. Qui sono stati girati alcuni Harry Potter. Come non citare questo mago mentre si passeggia in queste meraviglie?

Questo slideshow richiede JavaScript.

15. Viadotto di Glenfinnan. È stato costruito a cavallo tra ‘800 e ‘900 ed è costituito di 21 archi, per un’altezza di 30 metri. Qui ci passano numerosi treni tra cui… l’espresso per Hogwarts. Vi ricorda niente? 🙂 Il Jacobite Steam Train è stato trasformato, infatti, proprio per girare i film della saga di Harry Potter.

Questo slideshow richiede JavaScript.

16. Eilean Mor. È uno dei fari più famosi della Scozia, situato sulle isole Flannan, ed è circondato da un grande mistero: pare che, infatti, tre dei suoi guardiani siano scomparsi nel nulla, senza lasciare traccia alcuna. Quello che è certo, è che il faro ha un fascino indescrivibile per chi ama guardare l’oceano da una prospettiva unica.

Questo slideshow richiede JavaScript.

17. Crovie. È un villaggio he si affaccia sul mare del Nord e anche in questo caso si tratta di un villaggio di pescatori, tra i meglio conservati di tutta Europa. Vi immaginate vivere in una di quelle casette? Aiuto!

Questo slideshow richiede JavaScript.

18. Spiaggia di Horgabost, isola di Harris. Le spiagge di questa isole sono molto famose perché si trovano tra le colline e l’oceano, sono bianche, intatte e con acque cristalline.

Questo slideshow richiede JavaScript.

19. New Lanark. Questo villaggio scozzese fondato nel 1786 da David Dale, che costruì i cotonifici e le case per i lavoratori. Nell’800 Robert Owen lo trasformò in una fiorente impresa economica seguendo i dettami del socialismo utopistico. A New Lanark vivevano 2500 persone, fra cui 500 bambini. In seguito fu fondato il New Lanark Conservation Trust, gli edifici sono stati restaurati e il villaggio è divenuto un’importante attrazione turistica.

Questo slideshow richiede JavaScript.

20. Jarlshof. Situato nell’arcipelago delle Shetland è uno scavo archeologico in cui si sono stratificati 4000 anni di insediamenti umani dall’età della pietra ai primi del ‘600.

Questo slideshow richiede JavaScript.

– Le immagini sono tratte da internet, se riconoscete una foto di vostra proprietà non me ne vogliate, contattatemi e provvederò a toglierla o a inserire i giusti crediti –

Advertisements

16 pensieri riguardo “Scozia: 20 luoghi da non perdere

  1. Non amo fare grandi viaggi all’estero, ma la scozia me la farei volentieri.
    Con la fortuna che ho io, pioverebbe tutti i gg dal mattino alla sera.
    Curiosità: quanto può costare, nella formula più barbona possibile (zaino in spalla e via) nel periodo di agosto??

    1. Ciao! Guarda, non ci sono ancora andata in Scozia, di sicuro la sterlina non aiuta. Ma se, come dici tu, zaino in spalla e formula barbona sono anche nelle tue corde (come nelle mie!) credo che con 1200-1300 euro si riescono a fare 15 giorni dignitosi. Fai conto che per l’Irlanda (che è un po’ meno cara) ho speso meno. 🙂

  2. Per ragioni professionali ho visitato le città più importanti del mondo ed Edinburgo è un posto dove mi piacerebbe vivere, anche se è esposta ad un vento nordico che non ti dico. E poi la sera esci, entri in un pub qualsiasi e sei l’amico di tutti: roba che così è solo in scozia.

    1. Fantastico! Anche io vivrei in un posto simile,non ci sono mai stata ma da come dici ricorda l’ Irlanda…forse è un po’ più fredda! Spero di andarci presto 🙂

E tu che ne pensi? :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...