Sembra quasi di lavorare

childrenmulticulturalSembra, ma non lo è. Si chiama volontariato proprio perché, a differenza di un lavoro, non vieni retribuita per quello che fai.

Come dite? Nemmeno quando si lavora si viene retribuiti? Ebbene sì, capita anche questo, spesso e volentieri. Ma allora preferisco di gran lunga fare qualcosa che sia almeno un pochino utile al prossimo, a livello umano, invece che fare qualcosa che è utile solo al portafoglio di uno stronzo qualsiasi.

Ebbene, oggi primo giorno vero e proprio di volontariato: corso di italiano per donne immigrate. In queste due prime ore, in cui sono stata prestata all’area “bimbi”, visto che le donne stavano facendo il test di ingresso, ho avuto modo di coccolare “bambolotti” di tutti i colori e di farmi venire un sano mal di testa da pianto di cucciolotto 🙂

Ebbene, non ho mai smesso di sorridere.

Friends Having Lunch --- Image by © Kevin Dodge/CorbisIn seguito, pranzo con una volontaria come me. Sembravamo davvero due colleghe, ma non lo siamo. Parlavamo del più e del meno, della programmazione didattica e di dove trovare parcheggio, delle tecniche umanistiche di insegnamento e dell’Italia che va a rotoli.

Sembra… ma non è. È davvero molto meglio. Sì, il portafoglio è vuoto, ma se aspetto di pagarmi il pane con l’editoria posso fare in tempo a prendere la pensione sociale, se mai ne avrò una. E quindi vada per questa avventura.

Sembra quasi di lavorare, ma non lo è.
Sembra solo volontariato, ma non è solo quello.

Se non altro, perché ancora non ho smesso di sorridere. 

Advertisements

9 pensieri riguardo “Sembra quasi di lavorare

  1. Ho iniziato a marzo scorso, proprio nel settore insegnamento a rifugiati politici. Non ho più smesso e non voglio più smettere. Mi ha rimessa al mondo in un periodo in cui non avevo più motivazione… e mi ha dato una carica nuova, oltre a riempirmi il cuore. Bravissima!

  2. Il volontariato è la cosa più bella del mondo. Io qualche hanno fa dovetti fare 500 ore di tirocinio per concludere gli studi che avevo ripreso qunado avevo già mia figlia di sei anni, che alla fine ha fatto il tirocinio con me, e che bella esperienza che è stata!

    Certo, non si vive di solo pane, ma quando il pane c’è! 😦

  3. penso che tu stia facendo una cosa molto bella… e penso che a volte le cose che non ci danno il pane siano quelle che ci fan star meglio e questo è triste…ma davvero triste.
    Da ex segretaria di redazione posso dire anche io fuori da quell’ambiente mi sono dovuta riciclare… facendo qualcosa…che nn mi piaceva altrettanto…ma mi dava da pagarmi il mutuo…
    e sai che c’è? Va bene e nn ci sputo sopra…però la cosa che mi fa godere di più è scrivere gratis…pazzesco…

    1. Ciao cara! Anche io presumo che in futuro dovrò riciclarmi in qualche modo, che sia redditizio. Spero che sarà nell’insegnamento a stranieri, ma andrà bene anche altro, ovviamente. Di sicuro rifuggirò l’ambiente editoriale. Mi rende depressa e frustrata.
      È importante avere qualcosa che ci fa realizzare come persone, scrivere, insegnare, lavorare a maglia o qualsiasi cosa. Pazienza se non ci dà da vivere… anzi, no, sbagliato, ci dà da vivere ma non ci dà i soldi per mutuo, spesa, spese… 😉
      È un mondo al contrario, ormai ne sono certa e quasi rassegnata…!

      1. confermo e sottoscrivo… alla fine riavvicinarmi al mio mondo originario col blog e le collaborazioni mi aiuta a star meglio… sono cose che servono a nutrire cervello ed anima…se dovessi vivere solo di corporate and compliance morirei!!!!

  4. L’ha ribloggato su Editoria Precaria (ma non solo)e ha commentato:

    Ecco che cosa bolle in pentola. Per un po’ di tempo abbandono il lavoro precario, per fare qualcosa che mi ridona il sorriso. Poi chi vivrà vedrà… non dicono tutti che bisogna vivere il presente? Ecco, nel mio presente voglio vivere e sorridere. E (quasi) lavorare. Anche a gratis, in questo caso, ma solo in questo.

E tu che ne pensi? :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...