Parola del giorno: “Patetico”

patetico1È un aggettivo che va molto di moda nei telefilm americani, non ho mai capito bene il perché, visto che è usato a sproposito molte volte. Sta di fatto che apostrofare qualcuno come “patetico” significa etichettarlo come imbarazzante, perché magari fa leva su sentimenti sdolcinati, molto spesso esagerando e cadendo nel ridicolo. È come essere una caricatura di se stessi e dei propri sentimenti.

Oppure, in altri casi, una persona può risultare patetica senza nemmeno accorgersi. Agendo quindi in buona fede e senza doppi fini. Ciò nonostante risulta patetica. Perché?

Trovo patetico:
• il panettiere che non mi fa lo scontrino e si lamenta delle tasse troppo alte;
• le polemiche inutili che leggo spesso su Facebook, dove ognuno vuole solamente mettersi in mostra, indipendentemente dall’argomento trattato;
• chi si scambia baci e abbracci molto calorosi ma, in realtà, non gliene frega nulla dello stato d’animo dell’abbracciato o del baciato;
• chi considera l’amicizia solo un modo per “tenersi compagnia“;
• chi considera la vita solo un palcoscenico in cui mettere in scena la propria (scadente) rappresentazione;
chi fa l’autoritario con stagisti, precari, autonomi (a prescindere da qualsiasi contesto);
• chi usa il proprio carattere come scusa per calpestare la sensibilità altrui;
chi finge di non essere solo solo perché ha tante orecchie che ascoltano le sue cazzate;
• chi non si sforza di guardare al di là del “velo di Maya” perché ha paura, ma preferisce negare che esista qualcosa (oltre a ciò che vede) pur di non ammetterlo.

E mi duole ammetterlo, ma a volte mi sono ritrovata anche io in situazioni patetiche e, dopo ogni volta, mi sono sempre svegliata con un malessere poco definito che mi rende acida, cinica e tristissima. Ma almeno lo ammetto.

patetico2

******************************************************************************

Dal Dizionario Sapere.it

PATETICO 1 che suscita nell’animo commossa compassione: storiascena patetica 2 di un sentimentalismo affettato, svenevole: gestoatteggiamento patetico 3 imbarazzante, penoso: si è comportato in modo veramente patetico 4 nervo patetico, ( anat.) nervo trocleare ¨ n.m. [pl. -ci1 ciò che fa leva sul sentimento e tende a commuovere: cadere nel patetico 2 [f. -a; pl. -che] persona svenevole: non fare il patetico

 Dal lat. tardo patheticu(m), dal gr. pathetikós, deriv. di páthos ‘sofferenza’.

agg.1 Sin. commovente, toccante, lacrimoso, strappalacrime 2 Sin. languido; sdolcinato 3 Sin. penoso, pietoso.
Annunci

4 pensieri riguardo “Parola del giorno: “Patetico”

  1. hm… ti conosco da poco ma dubito che il tuo essere patetico sia stato fatto 1. con intenzione (ovvero DOLO) 2. con reiterazione 3. senza un fondo di pathos (sofferenza, ma quella vera) che ti spingesse a indulgere per un solo istante nell’umanissima défaillance di piagnucolarti un po’ addosso. ma solo un po’.
    E peggio dei patetici ci sono… i peripatetici.
    Ne conosco tanti. tu non sei in categoria (e non per essere lecchina … ) 😉
    si. ho mangiato un vocabolario. ma l’ho digerito.

    1. 😀 grazie cara :* :*
      No, in effetti non credo di essere una patetica dell’ultimo grido, più che altro a volte mi trovo incastrata in situazioni che sono patetiche di per sé. E il disagio… che mi paralizza poi mi fa sentire patetica quanto la situazione. Ecco, questo mi capita a volte, e lo odio!!

E tu che ne pensi? :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...