I miei bio-shampoo da supermercato (2)

Aggiungo due shampoo che la mia curiosità mi ha spinto a provare e devo dire che li promuovo a pieni voti. Trovati entrambi, come al solito, al caro, vecchio Auchan, reparto “natura”. shampoo_delicato

Il primo, una volta analizzato l’inci con il Biodizionario, mi ha lasciata di stucco. No dico, tutto verde. Qualche giallo alla fine. È il MilMil Natura, Shampoo delicato idratante. Esiste anche il purificante delicato e, visto il successo di questo, non mancherò di comprarlo, anche perché questo appena provato è davvero “delicato e idratante”. No, dico sul serio, idrata!

Io ho i capelli secchi sulle punte ma tendenti a sporcarsi in fretta sulla cute, sono finissimi e si aggrovigliano spesso. Be’, questo shampoo li rende morbidissimi. Usato diluito, ammetto, sui miei capelli è fin troppo delicato (si sporcavano nel giro di un giorno a livelli indecenti) e quindi lo uso senza diluirlo, con risultati migliori (fa sempre schiuma). Curiosa di provare il fratello, però, confidando che abbia un inci altrettanto divino. Ah, il profumo è un po’ dolce-citronelloso-caramelloso, non il massimo per me ma accettabile.

Ovviamente non ha parabeni, sles/sls, peg, è dermatologicamente testato, certificato, contiene aloe vera e olio di lino biologici. La cosa figa è che anche il profumo è naturale! Si sono impegnati parecchio eh… Chapeau! Costa sui 6 euro, non poco, ma per essere davvero bio è STRA promosso tra i miei preferiti. Alcune info le trovate sul sito MilMilBio.

Inci: Aqua, aloe barbadensis leafjuice*, ammonium lauryl sulfate, decyl glucoside, maris sal, calendula officinalis flower extract*, linum usitatissimum seed oil*, tocopherol, coco-glucoside, glyceryl oleate, hydrolyzed rice protein, sodium cocoyl glutamate, disodium cocoyl glutamate, glycerin*, hydrogenated palm glycerides citrate, lactic acid, magnesium sulfate, sodium benzoate, potassium sorbate, parfum°, limonene°, linalool°, geraniol°, citronellol° * ingredienti biologici; ° da oli essenziali naturali Utilizza come conservante sodium benzoate e potassium sorbate (il che è veramente ottimo!) VOTO: 9! Schermata 2013-10-25 a 09.31.41

Il secondo shampoo di cui vi vorrei parlare è molto famoso, perché si tratta dello Shampoo al Karitè de I Provenzali. Ho sempre un po’ snobbato questo marchio per la cura capillifera (nonostante sia un’azienda di tutto rispetto che almeno dimostra una certa attenzione verso la natura), perché anni fa provai lo shampoo ai semi di lino e mi trovai davvero male (aggressivo, paglia in testa).

Ma ho deciso di riprovare con questo, anche perché ha una formale totalmente nuova e l’inci è cambiato. Non è addensato con sale, è privo di sles/sls, peg e parabeni, non testato sugli animali, flacone ecologico. L’inci lascia un po’ perplessi, almeno me, che non sono re (degli inci), perché è scarno e mette il profumo al 4° posto (perché?!).

Non è divino, ecco, ma non ci sono pallini rossi. Devo ammettere che usandolo, pur non essendo magari perfettissimo, il suo lavoro lo fa egregiamente: lava bene, fa schiuma, non mi irrita la cute sensibilissima che ho. Quindi direi che lo promuovo, anche perché costa 3,48 euro (non so se era in offerto ma dubito superi i 4 euro) e quindi è un ottimo shampoo per tutti i giorni. Info dal sito qui.

Inci: Aqua, sodium myreth sulfate, cocamidopropyl betaine, parfum, coco-glucoside, glyceryl oleate, butyrospermum parkii butter, hydrolyzed wheat protein, panthenol, citric acid, phenoxyethanol, benzoic acid, dehydroacetic acid. VOTO: 8 (la “prima puntata” è qui: I miei bio-shampoo da supermercato (1) 🙂 ) Ti potrebbero interessare anche: Le mie bio-creme viso da supermercato I miei (nonproprio) bio-deodoranti da supermercato I miei bio-fondotinta: BB Cream So’ Bio Etic

Advertisements

42 pensieri riguardo “I miei bio-shampoo da supermercato (2)

  1. Ciao! Cercavo recensioni su questo shampoo e sono capitata da te 🙂 ho letto che hai la cute sensibilissima.. io idem, soffro di dermatite e al minimo accenno di aggressività è tragedia! Mi confermi di non avere avuto brutte sorprese? Anche perché non mi sembra che abbia chissà quali ingredienti dannosissimi… Grazie 🙂

    1. Ciao! Intendi il primo, Mil Mil? Nessuna brutta sorpresa! Magari non lava come suo fratello (il purificante) con cui mi trovo ancora meglio, perché con l’idratante i miei capelli tendono a sporcarsi molto più in fretta. Ma ognuna reagisce a modo suo: provali! Di sicuro per la cute sono un toccasana 🙂
      (quello dei provenzali invece no, non lo consiglio)

        1. Be’, magari sui tuoi capelli e cute va benissimo! A me non piace tanto l’odore e lo trovo, a lungo andare, un po’ troppo “lavante” (oddio come parlo 😀 ). Prova e poi facci sapere!

  2. Io ho provato quello dei Provenzali ai semi di lino e volevo provare quello al karitè, perché da quando ho smesso con gli shampoo siliconici è uscita fuori tutta la secchezza dei miei capelli (foltissimi, doppi, crespi e lunghi con permanente). Attualmente mi trovo bene con lo shampoo di Camomilla Shultz e con quello al karitè di Lovea, che trovo come quello dei Provenzali all’OVS.

  3. […] ************************************************************************************************************************ Potrebbero interessarvi anche: Verdeluna Cosmetics: bio-shampoo e bio-creme KHADI tinta naturale NERO Hennè Forsan: ricetta per le più pigre Le mie bio-creme viso da supermercato I miei bio-shampoo da supermercato (1) I miei bio-shampoo da supermercato (2) […]

      1. L’ho trovato per caso in offerta e l’ho preso.
        Non è tutto verde, alcuni gialli ci sono ma per essere un prodotto a cui non davo una lira mi ha sorpreso… molto meglio di tante altre marche.

  4. Io de I Provenzali usavo uno shampo trasparente, non questo che hai recensito tu….e mi ha fatto prudere il cuoio capelluto… in una maniera insopportabile..ad un certo punto mi sono detta…Avrò mica preso i pidocchi?Non so … sono rimasta malissimo!Ma magari poi provo quest’altro… che mi sembra diverso!
    Grazie mille!

    1. Sììììì anche io stesso effetto, infatti per anni ho guardato I Provenzali in cagnesco. Questo è davvero diverso, giurin giuretta. Se lo provi spero ti troverai bene come è successo a me. Certo, non è niente di divino, ma funziona bene e non fa “danni”. Mi raccomando fammi sapere poi! 🙂

E tu che ne pensi? :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...