Parola del giorno: “Resistenza”

cEh no, non parlo di “resistere” a questo brutto mondo cattivo che ci vuole tutti disoccupati, infelici, senza futuro. Primo perché non è così, secondo perché non credo molto nella resistenza di questi tempi. Però quello che mi ha incuriosito del concetto di resistenza in cui sono inciampata ultimamente riguarda la resistenza inconscia. Quella che spesso non si sa (o non si ammette) di avere.

Nasce tutto da una frase buttata là da mio padre. «Eh ma lei è pigra…» riferito a me, ovviamente. E ci sono rimasta male! Perché è indubbiamente vero che adoro il divano e la vita abbastanza comoda (non mi vedrete mai in bicicletta con la pioggia, con la neve, con il sole o con le nuvole, per esempio). Ma quando c’è da coltivare qualche talento, da affrontare qualche “drago”, da agire in maniera attiva…

Ok. Inutile fare la faiga. In alcuni casi sono la persona più determinata del mondo, ma in altri faccio qualche resistenza. Soprattutto negli utimi tempi. Soprattutto in questa crisi di coscienza, di valori, del denaro, del lavoro, della volontà, della politica ecc.

Adduco mille scuse, per certe situazioni, che anche io faccio fatica a crederci. Ma attenzione… non è mica così semplice riconoscerle, quelle situazioni, perché altrimenti non sarebbe resistenza “inconscia”. Insomma, ho un mulo da trascinare, che si impunta e io cedo al mulo, gliela dò vinta e mi racconto che è meglio così!

Quante volte, per esempio, non ho seguito quella strada perché la consideravo inutile? O inconcludente? O troppo difficile? O rischiosa? Accidenti. Ma non parlo solo di scelte di “vita”, epocali. Anzi… parlo del quotidiano e delle piccolissime scelte di cosa fare la sera, di cosa leggere, di cosa studiare, di cosa approfondire, di chi chiamare, se chiamare, perché chiamare ecc. Quante volte? Tante. E più trovo giustificazioni per i miei comportamenti più mi accorgo che è così che agisce la resistenza.

Ogni limite che mi pongo, ogni lamentela verso le ingiustizie, ogni atteggiamento passivo che assumo comincia a starmi stretto perché ci riconosco una mia tara mentale. Una resistenza che ha origini chissà dove (e non mi interessa molto saperlo) ma che è venuto il momento di abbattere.

Come un muro. Non esiste muro troppo alto che non si possa abbattere o scavalcare o anche solo attraversare. Il mio inconscio fa resistenza? Sì, tanta. Ebbene: IL MIO INCONSCIO HA ROTTO LE SCATOLE. Non è questo il tempo per indugiare sulle mie paranoie… questo deve essere giustamente il tempo dell’azione, qualsiasi azione, purché scelta e non subita.

Insomma, l’opposto di resistenza è resa, acquiescenza, condiscendenza: mi voglio arrendere a ciò che sono o a ciò che voglio, senza difese, senza muri, senza opporre resistenza alcuna. Difficilissimo! Almeno per me. Allora facciamo così, voglio cominciare a essere consapevole delle mie resistenze, di tutte, e sono tante e ben nascoste. Devo guardare negli occhi il mulo e trovare il coraggio di lasciarlo lì dove è.

Dal Dizionario online Sapere.it

RESISTENZA: (psicoan.) il resistere; sforzo per opporsi a qualcosa, per contrastare qualcuno • opposizione inconscia del paziente sottoposto ad analisi psicoanalitica, per impedire che i contenuti psichici rimossi vengano riportati sul piano della coscienza • capacità naturale o acquisita di alcune specie o ceppi batterici di sopravvivere a sostanze antibiotiche o a batteriofagi

Annunci

3 pensieri riguardo “Parola del giorno: “Resistenza”

  1. Entra anche tu nel club delle “YES GIRL” … prova a buttarti nelle cose anche se non ti convincono, se non ti piacciano abbastanza!
    costringiti a provare.punto e basta. senza troppe motivazioni 🙂
    con me sta funzionando (almeno credo !?!)
    ciao
    antonia

    1. Ecco, brava… dovrei fare proprio così! Come si sta in quel club? 😉 L’ho sempre rifiutato come atteggiamento, ma credo sia arrivata l’ora di diventare un po’ yes girl. YESSSS!

E tu che ne pensi? :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...