URLARE aiuta

screamAAAAAAAAAAAAAAAAH! CHE NERVI! Provo a vedere se scrivendo un post inutilissimo a mo’ di status di fb che notoriamente non caga nessuno riesco a calmarmi un poco. E chissà, poi magari lo cancello anche.

Che succede? Niente di anormale, diciamo. Nervi a fior di pelle sul lavoro, atteggiamenti insulsi che si accumulano, sguardi e silenzi che subisco in quella redazione infernale. TUTTO NELLA NORMA.

Ma chissà come mai oggi spaccherei la testa, i mobili e le ossa (di chi?) sul muro. Eh sì, dentro di me continuo a urlare da un’ora circa, da quando sono uscita dall’ufficio insomma.

E le lacrime che sgorgano guardando un fotogramma di un telefilm da adolescenti: MA È NORMALE? Sarà che io, l’adolescenza, non ce l’ho più? Oppure che me la sono dimenticata in un angolo nascosto dentro di me? Oppure che me la sono persa?

Pensieri e discorsi inconcludenti. Intolleranza che cresce verso chissà chi e chissà cosa, molte cose che giudico intolleranti, semplice no? Solo che aumentano. E devo sfogarmi.

Razionalizzo la mia strada persa, i soldi che non arrivano, le possibilità che seppur limitate ancora ho. Gli errori, i percorsi, le mille vite che ho sfiorato e quella decina che ho invece ho vissuto. Sto calma per la maggior parte del tempo.

Ma urlo, eccome se urlo.

Advertisements

3 pensieri riguardo “URLARE aiuta

  1. e fai bene, sennò impazziresti, come me. e perderesti un po di stima per te stessa, finendo per credere a chi ti dice malignamente che se ti capitano certe cose le hai meritate per forza o sono colpa tua. finiresti per cedere al loro modo subdolo di farti sentire persona non grata, un modo per lavarsi la coscienza per averti venduta al miglior offerente senza nemmeno una parola di conforto, perchè quella parola sarebbe stata scambiata per dissenso e forse, dico forse, avrebbe fatto piombare anche su di loro la tua stessa scigura.
    ma no, meglio che sia tu a soffrire, in silenzio.
    così hanno anche da dire che dopotutto non sembra ti dispiacca più di tanto, che hai le spalle larghe e”meglio a te, che te la sai cavare così bene, che a me che invece non saprei cosa fre”
    sbatterebbero la testa la muro? urlerebbero?
    no, la darebbero via al primo che capita per (contunuare) a farsi mantenere.
    meglio che vai, fuori di li. a piangere e urlare, forte, se ti serve, piuttosto che regalargli anche la soddisfazione di vederti stare male.
    e poi ricorda questo: che la ruota gira.
    quindi qualche volta ridigli anche apertamente in faccia. fa bene alla pelle.

    1. la ruota gira, già… me lo devo ricordare e farmi forza per quella tempesta che tra qualche tempo dovrò affrontare. Io che sono già una tempesta dentro, vedrò di gestirmi anche quella fuori.
      AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAH.
      fa bene alla pelle 😀

      Grazie… le tue parole mi fanno sempre bene, comunque. 🙂

      1. essendoci passata non ti nascondo nulla: i dolori, così come le poche piccole gioie.
        si, fa bene alla pelle, ma comunque non hai altra scelta no? meglio trarne più vantaggi che puoi 😉 dice la saggia nonnaso…
        forza e coraggio!

E tu che ne pensi? :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...